Dl Elezioni: Saccone (Udc), accorpamento referendum inquinerà esito

(AGI) – Roma, 18 giu. – “E’ evidente che non ci sono ragioni istituzionali, bensi’ politiche della maggioranza, per convocare le elezioni il 20 settembre. Tutte le motivazioni addotte dal governo sono strumentali e propagandistiche. Poi c’e’ l’accorpamento del referendum costituzionale che, come diceva Mortati, e’ uno strumento in primo luogo in mano alle opposizioni per tentare di ribaltare col voto popolare una decisione della maggioranza in Parlamento. Cosa che avvenne, per esempio, nel 2016 determinando la caduta del governo Renzi. Accorpando il referendum alle regionali ed amministrative si condizionera’ l’affluenza inquinando l’esito del voto, un artifizio davvero inaccettabile”. Lo ha detto il senatore di Forza Italia-Udc, Antonio Saccone, intervenendo durante la discussione generale nell’Aula del Senato sul dl elezioni.